Dott. Ciro Trotta Consulenza di Direzione Aziendale
Dott. Ciro Trotta   Consulenza di Direzione Aziendale                             

Risk Management

La cultura del Risk Management è sempre stata presente in azienda anche se, talvolta, non adeguatamente strutturata e formalizzata. L'approccio seguito ad oggi è sempre stato di tipo "settoriale", ovvero limitato all'analisi di particolari tipologie di rischio o di specifiche aree aziendali con il conseguente proliferare di differenti risk assessment, spesso con valutazioni profondamente differenti.

 

Il Risk Management concepito oggi come attività duplicate da molteplici attori che interagiscono con gli stessi referenti aziendali, deve evolvere verso un'attività centralizzata che analizza tutti i rischi, ripartendo le singole conclusioni tra i vari settori dell'impresa in base alle loro esigenze.

 

Lo studio, sulla base delle proprie consolidate esperienze, è in grado di aiutare i propri clienti, indipendentemente dalle dimensioni organizzative o di business, ad implementare processi strutturati ed integrati di Risk Management perfettamente commisurati alle reali esigenze di supporto alle strategie aziendali o di salvaguardia del patrimonio aziendale.

 

L'attività di consulenza prevede:

  • Risk Assessment, finalizzato alla identificazione, valutazione e prioritizzazione dei rischi in termini di probabilità, impatto e rischio residuo
  • Implementazione di Modelli per la Gestione del Rischio, finalizzato, alla identificazione e definizione puntuale di ruoli e responsabilità sia del processo di valutazione dei rischi, sia del processo di identificazione delle azioni idonee alla gestione di quelli ritenuti maggiormente rilevanti
  • Monitoraggio, dei processi esistenti  in materia di Gestione dei rischi, al fine di valutarne l'adeguatezza sia in termine di ambiti di applicazione che di flussi di comunicazione
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Studio Consulenza Ciro Trotta, Via Carlo Arturo Jemolo 188/c, 00156 Roma; Partita IVA: 11980721002.

Il sito utilizza solo cookie tecnici, rispetto ai quali, ai sensi del Provvedimento del Garante dell’8 maggio 2014, non è richiesto alcun consenso da parte dell’interessato. Per ulteriori informazioni consulta la Pagina Privacy

Notizie recenti

 

23 gennaio 2020

 

Disponibile  la sentenza della Cassazione n. 1420 del 2020  con la quale si conferma la separazione tra punibilità penale personale e responsabilità amministrativa dell'ente ex D.Lgs. 231/01.

In particolare si afferma il principio che anche nel caso di assoluzione dell'imputato per "tenuità del fatto" ex art. 131.bis c.p. permane la responsabilità amministrativa a carico dell'Ente

Tra le motivazioni prevalgono la mancata previsione del principio della "tenuità del fatto" tra le cause di esclusione esplicitamente previste dal D.lgs. 231/0 e la considerazione che la giurisprudenza ha consolidato il principio di netta separazione della responsabilità dell'ente rispetto a quella penale della persona fisica che ponga in essere il reato-presupposto.