Dott. Ciro Trotta Consulenza di Direzione Aziendale
Dott. Ciro Trotta    Consulenza di Direzione Aziendale

Risk Management

La cultura del Risk Management è sempre stata presente in azienda anche se, talvolta, non adeguatamente strutturata e formalizzata. L'approccio seguito ad oggi è sempre stato di tipo "settoriale", ovvero limitato all'analisi di particolari tipologie di rischio o di specifiche aree aziendali con il conseguente proliferare di differenti risk assessment, spesso con valutazioni profondamente differenti.

 

Il Risk Management concepito oggi come attività duplicate da molteplici attori che interagiscono con gli stessi referenti aziendali, deve evolvere verso un'attività centralizzata che analizza tutti i rischi, ripartendo le singole conclusioni tra i vari settori dell'impresa in base alle loro esigenze.

 

Lo studio, sulla base delle proprie consolidate esperienze, è in grado di aiutare i propri clienti, indipendentemente dalle dimensioni organizzative o di business, ad implementare processi strutturati ed integrati di Risk Management perfettamente commisurati alle reali esigenze di supporto alle strategie aziendali o di salvaguardia del patrimonio aziendale.

 

L'attività di consulenza prevede:

  • Risk Assessment, finalizzato alla identificazione, valutazione e prioritizzazione dei rischi in termini di probabilità, impatto e rischio residuo
  • Implementazione di Modelli per la Gestione del Rischio, finalizzato, alla identificazione e definizione puntuale di ruoli e responsabilità sia del processo di valutazione dei rischi, sia del processo di identificazione delle azioni idonee alla gestione di quelli ritenuti maggiormente rilevanti
  • Monitoraggio, dei processi esistenti  in materia di Gestione dei rischi, al fine di valutarne l'adeguatezza sia in termine di ambiti di applicazione che di flussi di comunicazione
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Studio Consulenza Ciro Trotta, Via Assisi 93/a, 00181 Roma Partita IVA: 11980721002.

Il sito utilizza solo cookie tecnici, rispetto ai quali, ai sensi dell’art. 122 del codice privacy e del Provvedimento del Garante dell’8 maggio 2014, non è richiesto alcun consenso da parte dell’interessato.

Notizie recenti

12 Dicembre

 

Con l'approvazione della L. 167/2017, viene inserito nel "catalogo" dei reati, una nuova fattispecie,  mediante l'introduzione dell'art. 25-terdecies (Razzismo e xenofobia), che si applica alla commissione dei reati di cui all'art 3 e 3-bis della L. 654/1975.

In sintesi sono sanzionati sia" l'incitamento alla discriminazione  o alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi", sia i comportamenti resi alla "negazione della Shoah o dei crimini di genocidio, dei crimini contro l'umanità e dei crimini di guerra" così come definiti dalle leggi internazionali.

 

 

Visualizza il testo della L. 167/2017

 

Visualizza il testo della L. 654/1975 (aggiornata nel 2016)